Daikon

Daikon

 

Che cos’è il daikon?

Il daikon, chiamato anche ravanello cinese, giapponese o invernale, è una varietà di ravanello (Raphanus sativus var. longipinnatus) che ha origini nell’Asia dell’Est. Avendo un sapore più delicato rispetto a quello dei ravanelli, dal punto di vista culinario viene considerato un ortaggio più versatile.

Che proprietà nutrizionali ha il daikon?

100 g di daikon crudo apportano:

75 Calorie (circa)

94,62 g di acqua

0,60 g di proteine

0,10 g di lipidi, fra cui: 0,030 g di grassi saturi, 0,017 g di grassi monoinsaturi e 0,045 g di grassi polinsaturi

2,50 g di zuccheri

1,6 g di fibre

22 mg di vitamina C

7,31 mg di colina

0,200 mg di niacina

0,148 mg di acido pantotenico

0,089 mg di betaina

0,046 mg di vitamina B6

0,020 mg di tiamina

0,020 mg di riboflavina

28 µg di folati

0,3 µg di vitamina K

227 mg di potassio

27 mg di calcio

23 mg di fosforo

21 mg di sodio

16 mg di magnesio

0,40 mg di ferro

0,15 mg di zinco

0,118 mg di rame

0, 029 mg di manganese

0,71 µg di selenio

 

Possibili effetti collaterali del daikon

Non risulta che il consumo di daikon interferisca con l’assunzione di farmaci o altre sostanze. È consigliabile consultare il proprio medico in caso di dubbi.

 

Stagionalità del daikon

Il daikon è un ortaggio tipico della stagione invernale.

 

Possibili benefici e controindicazioni

Il consumo di daikon aiuta nella riduzione dei grassi saturi e del colesterolo introdotti con l’alimentazione. Ricco di fibre, questo alimento stimola la buona funzionalità dell’intestino, facilitando la sua regolarità e contribuendo a diminuire il rischio di cancro al colon. Le fibre possono anche contribuire al controllo sull’assorbimento di colesterolo e zuccheri. Il daikon, inoltre, rappresenta una fonte di sostanze antiossidanti (in particolare vitamina C e selenio), di vitamine del gruppo B (alleate del metabolismo e, nel caso dei folati, dello sviluppo del sistema nervoso durante la gravidanza), di potassio (alleato della salute cardiovascolare) e di rame. Quest’ultimo viene richiesto, insieme al ferro, per la produzione di globuli rossi e contribuisce, insieme alla vitamina C, a mantenere in salute i tessuti connettivi.

Il daikon può contenere delle molecole di origine vegetale chiamate goitrogeni che possono compromettere il buon funzionamento della tiroide.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Posted in Uncategorized